Aperte le iscrizioni al 9° Rally della Val d’Orcia valido per il CIRT e per il Raceday

APERTE LE ISCRIZIONI AL RALLY DELLA VAL D’ORCIA ULTIMO APPUNTAMENTO DEL CAMPIONATO ITALIANO TERRA OLTRE CHE GARA D’APERTURA DEL RACEDAY RALLY TERRA. PERCORSO RIVOLUZIONATO CON LE CLASSICHE PROVE PREVISTE DELLA SCORSA EDIZIONE, MA EFFETTUATE IN SENSO CONTRARIO E CON IL RITORNO DELLO SPETTACOLARE PASSAGGIO SU ASFALTO A RADICOFANI.

Radicofani (SI), 01 ottobre 2017 - Sono da pochi giorni aperte le iscrizioni al  Rally della Val d’Orcia ormai classico appuntamento autunnale dei rally su terra organizzato dalla Scuderia Balestrero e dalla locale Radicofani Motorsport e che interesserà la suggestiva zona a sud di Siena nella vallata del fiume Orcia.

La manifestazione sarà la sesta e conclusiva gara del Campionato Italiano Rally Terra oltre che essere il primo appuntamento del seguito RaceDay Rally Terra 2017/2018 e si disputerà il 28 e 29 ottobre prossimi con base logistica nel favoloso borgo di Radicofani, nell'entroterra senese. La manifestazione  è un perfetto connubio tra sport e turismo visto che ha sempre avuto un numero importante di equipaggi provenienti da tutta Italia e da fuori la penisola dando anche un contributo all'economia locale e alla promozione diretta ed indiretta del territorio ricco di bellezze naturali, storiche e produttive.

L’edizione 2017 del Rally della Val d’Orcia avrà un percorso rivoluzionato rispetto alla scorsa edizione con le stesse prove, ma effettuate in senso inverso e con lo spettacolare passaggio sul pezzo asfaltato che sfiora il borgo di Radicofani. Quindi le prove saranno: Radicofani di Km. 11,46 e quella di di San Casciano dei Bagni di Km. 6,48 che saranno ripetute tre volte che portano il chilometraggio dei tratti cronometrati a Km. 53,82 su un percorso globale di Km. 178,83 . Un percorso molto compatto che prevede a fine di ogni giro un Riordino a San Casciano dei Bagni e un Parco Assistenza presso l’ampia zona Industriale di Val di Paglia.

Le iscrizioni sono aperte da mercoledì 27 settembre e chiuderanno lunedì 23 ottobre mentre le fasi iniziali della gara sono previste venerdì 27 ottobre dalle ore 21.00 alle ore 23.00 per la consegna dei radar. Sabato 28 ottobre dalle ore 08.00 alle ore 12.00 oltre alla consegna del radar sono previste le verifiche sportive e tecniche nella Zona Artigianale della Val di Paglia sulla S.P. 478. Sempre sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00  è previsto lo shake down e nel pomeriggio dalle ore 12.30 alle ore 17.30 sono in programma le ricognizioni del percorso.

La suggestiva Piazza S. Pietro di Radicofani ospiterà la sede della partenza prevista sabato 29 ottobre alle ore 19.01 da dove prenderà il via ufficialmente la prima vettura per poi proseguire, a distanza di un minuto, con tutti gli altri equipaggi ammessi alla gara con una coreografica passerella serale a cui seguirà il riordino notturno previsto nella Zona Artigianale della Val di Paglia.

La gara vera e propria inizierà perciò domenica 29 ottobre con l’uscita dal lungo riordino notturno alle ore 8.31 ed ingresso in Parco Assistenza (dalla durata di 15 minuti) ed alle ore 09.00 la partenza della prima vettura sul primo dei tre passaggi previsti della prova speciale denominata Radicofani di Km. 11,46  che poi sarà ripetuta alle ore 11.39 e alle ore 14.18; l’altra prova denominata San Casciano dei Bagni di Km. 6,48 sarà effettuata alle ore 9.40 – 12.19 e 14.58.  A fine di ogni giro previsto un Riordino a San Casciano dei Bagni ed un Parco Assistenza invece nella Zona Industriale della Val di Paglia.

Arrivo conclusivo a Radicofani nella piazza San Pietro alle 16.00 e contestuale premiazione sul palco a cui seguirà il  Parco Chiuso presso gli Impianti Sportivi.

La base logistica della gara sarà il Palazzo Comunale di Radicofani che ospiterà la Direzione Gara, Segreteria, Sala Classifiche e Sala Stampa.

Soddisfazione per le due amministrazioni coinvolte direttamente alla manifestazione Radicofani San Casciano dei Bagni che così hanno commentato l’evento:

“Siamo contenti di ospitare una manifestazione di così alto valore sportivo che permette di far conoscere e promuovere il nostro territorio” afferma Francesco Fabrizzi, sindaco di Radicofani e gli fa eco Paolo Morelli sindaco di San Casciano dei Bagni “Una grande manifestazione sportiva con grandi campioni che daranno spettacolo oltre che valorizzare le nostre ricchezze naturali e storiche.”

Lo scoro anno si aggiudicò la gara portando così a cinque i successi al Rally della Val d’Orcia il trentino Alessandro Taddei affiancato da Andrea Gaspari su Ford Focus WRC, alle sue spalle altro pilota trentino Cobbe con alle note Turco sempre su Ford Focus WRC, mentre Hoelbling con Grassi ha guadagnato il terzo gradino del podio con la Skoda Fabia R5. Ben ottantotto hanno preso la partenza di cui solo sessantasei hanno tagliato il traguardo.

Ufficio Stampa 9° Rally della Val d’Orcia