Al via il rally della Riviera valevole per l'Open Rallyday e per il Trofeo Toscano Rallyday

AL VIA IL RALLY DELLA RIVIERA, VALEVOLE PER L’OPEN RALLYDAY E PER IL NEO NATO TROFEO TOSCANO RALLYDAY. PRESENTI I PRINCIPALI DI ENTRAMBE LE SERIE, LENCI CHE E’ IN TESTA ALL’OPEN RALLYDAY CON LA VITTORIA DEL CASCIANA E D’ARCIO CHE INVECE NEL TROFEO TOSCANO SI E’ AGGIUDICATO IL RALLY DEL CARNEVALE DELLE COLLINE.

Massa, 21 settembre 2017 - Mancano oramai pochi giorni alla disputa del nuovo Rally della Riviera messa in calendario dalla Scuderia Balestrero e che interessa la provincia di Massa. La manifestazione si svolgerà l’imminente week end ed avrà come epicentro Massa interessando la provincia con la disputa delle prove di Pasquilio e di Vallecchia.

La manifestazione è il terzo dei cinque appuntamenti dell’Open Rallyday ed il quarto dei sei invece in calendario del Trofeo Toscano Rallyday. Presenti i protagonisti di entrambi i trofei con Paolo Lenci in evidenza a Casciana Terme dove ha guadagnato il gradino più alto del podio con la sua Peugeot 306 Rallye ed andato a punti anche al Golfo dei Poeti invece con una Renault Clio Williams. Questi risultati gli hanno permesso di essere in testa all’Open Rallyday di stretta misura nei confronti del senese Federico Feti che con la Renault Clio RS si è messo pur messo in evidenza nelle due gare disputate. Terza posizione nell’Open Rallyday per lo spezzino Pietro Bancalari che è andato a punti in entrambe le gare. Per Friz che è attualmente quarto nell’Open RallyDay atteso un risultato di riscatto per recuperare il passo falso fatto al Golfo dei Poeti come anche il lucchese Simonetti che ha nel carniere solo il Casciana. Mentre per quanto riguarda il Trofeo Toscano Rallyday è l’emiliano D’Arcio in evidenza dall’alto delle sue due vittorie assolute conseguite al Carnevale ed al Colline, i suoi più diretti inseguitori sono Senigagliesi, non presente però alla gara massese, e il Lenci che ha, come già detto una vittoria.

Quindi una gara decisamente valida da un punto di vista agonistico con numerosi equipaggi che si daranno sana battaglia lungo i 37,20 chilometri di tratti cronometrati composti dalla tripla ripetizione sia di Pasquilio (Km. 7,0) che di Vallecchia (Km. 5,40).

Una gara che vede il ritorno a Massa della specialità dei rally dopo qualche anno di assenza oltretutto intitolata a Giuliano Panesi, grande appassionato oltre che per anni vice presidente dell’AC Massa e vero punto di riferimento degli sportivi delle quattro ruote della provincia di Massa Carrara.

Fulcro della manifestazione sarà la sede dell’ APT in Via Lungomare Vespucci a Marina di Massa, che ospiterà la Direzione Gara, Sala Classifiche, Segreteria e Sala Stampa della manifestazione oltre che struttura dove sarà consegnato il materiale agli iscritti e dove inizierà formalmente la gara con lo svolgimento delle verifiche pre gara. Sabato 23 settembre proprio presso l’APT a Marina di Massa dalle ore 21.00 alle ore 24.00 avranno luogo le verifiche sportive a cui seguirà nell’antistante Piazza Betti l’effettuazione delle verifiche tecniche, su prenotazione potranno essere effettuate anche la domenica mattina dalle ore 07.30 alle ore 9.00.

Partenza del primo equipaggio invece prevista domenica 24 settembre alle ore 10.01 da Piazza Betti a Marina di Massa per farvi ritorno alle 18.30 dopo aver effettuato, come già detto sei prove speciali che saranno due da ripetere tre volte: Pasquilio di Km. 7,0 e Vallecchia di Km. 5,40 per un totale di Km. 37,20 di tratti cronometrati. . Dopo ogni giro, Riordino e Parco Assistenza presso Zona Industriale sulla Via Dorsale di Massa accanto al cinema Splendor oltre che controllo a Timbro presso il parcheggio dell’Ac Massa.

Tra gli iscritti quindi i principali protagonisti delle due serie come i già citati Paolo Lenci, Federico Feti, Bancalari, D’Arcio ma potranno inserirsi nella lotta per la vittoria il locale Sgadò che partirà oltretutto con il prestigioso numero 1, seguito da Gaddini sempre a suo agio nelle strade massesi e con una vettura che gli ha sempre , Federighi che avrà a disposizione una Clio R3. Ma tutti dovranno vedersela con le Renault Clio Williams di D’Arcio e di Maran autori sempre di sorprendenti risultati.

 

Ufficio Stampa Rally della Riviera – Trofeo Giuliano Panesi