Una ottantina di equipaggi al via del 35° rally di Casciana Terme

UNA OTTANTINA DI EQUIPAGGI HA ADERITO ALLA 35° EDIZIONE DEL RALLY DI CASCIANA TERME, TRA I FAVORITI I LOCALI SENIGAGLIESI E SIGNORINI ENTRAMBI CON LE PERFORMANTI RENAULT CLIO S1600 CHE DOVRANNO VEDERSELA CON SIMONETTI SEMPRE A SUO AGIO NELLE STRADE DELL’ENTROTERRA PISANO. IL MEMORIAL NICOLA SARDELLI SARA’ ASSEGNATO AL VI NCITORE DEL GRUPPO N.

Casciana Terme (PI), 17 maggio 2017 - Manca poco alla disputa del 35° Rally di Casciana Terme, terzo appuntamento del Trofeo Toscano Rallyday Acisport oltre che primo del neonato Open Rallyday, ma anche valevole per il Piston Cup, Premio Rally AC Lucca ed il Campionato Sociale AC Pisa.

Un’ottantina gli equipaggi che ha aderito alla gara organizzata dalla Scuderia Balestrero con l’apporto delle amministrazioni locali  e della Pegaso Corse. La manifestazione inizierà sabato 20 maggio con le ricognizioni del percorso e le verifiche pre gara per poi entrare nel vivo domenica con la disputa della gara vera a partire dalle ore 10.31 dall’ampio parcheggio della Conad della Capannina di Cevoli. L’arrivo è invece previsto in Piazza Garibaldi a Casciana Terme alle ore 18.05 dove avverra’ anche la premiazione.

Epicentro della manifestazione sarà, come nelle edizioni precedenti, Casciana Terme dove si svolgeranno le verifiche pre gara, sia sportive che tecniche sabato sera (20/5) dalle ore 21.00 alla mezzanotte e trenta . Direzione Gara, Sala Stampa, Segreteria e Sala Classifiche nei locali del Palazzo delle Terme nella centralissima Piazza Garibaldi.

Confermata la location dei Parchi Assistenza della gara presso gli ampi e comodi spazi  dell’Incubatore delle Imprese di Peccioli che con i suoi 4500 metri quadrati di superficie è sicuramente tra le aree più indicate per questa tipologia di servizio.

La novità di questa edizione è un percorso con gli stessi tratti cronometrati delle scorse edizioni, ma effettuati in senso contrario che darà quindi ulteriore spunto di interesse. Le prove perciò saranno  Chianni di Km. 5,80 e  I  Gulfi di Km. 7 che saranno ripetute tre volte per un totale di tratti cronometrati per Km. 38,40 su un percorso globale di Km. 181,33.

La scorsa edizione ha visto aggiudicarsi il rally, per la terza volta consecutiva, il pilota locale Michele Rovatti, navigato da Valentina Catone riuscendo a vincere tutti e sei gli appuntamenti cronometrati in programma con l’usuale Renault Clio R3.  Alle spalle di Rovatti ottima gara del lucchese Andrea Simonetti che con Piero Taccini ha trovato il giusto feeling con un’altra Renault Clio R3. Mentre il terzo gradino del podio è stato appannaggio dell’equipaggio sardo Gessa-Pusceddu con la piccola Peugeot 106 Rallye con cui era ritornato a correre dopo un anno di assenza.

Partirà con il numero uno sulle fiancate uno dei favoriti il volterrano Signorini che esordirà con la performante Renault Clio S1600 che dovrà vedersela con il plurivincitore della gara Senigagliesi su analoga vettura, ma anche con Sinibaldi sempre a suo agio con la vettura francese, Della Maggiora, Ferrari (Peugeot 206 S1600) e Corona (Fiat Punto S1600).

Interesse anche per Marcori di nuovo con la Mitsubishi Lancer Evo IX, dopo la parentesi con le auto storiche e Bubola su analoga vettura oltre Nocentini che sta prendendo sempre più confidenza invece con la Subaru ImprezaSimonetti, sempre protagonista al Casciana, Lenzi e Bertini con le loro Renault Clio R3 potranno sicuramente ambire molto in alto. Come anche le sempre efficiente Renault Clio Williams affidate a Lazzeri, Dell’Amico Sgadò o la Peugeot 306 di Paolo Lenci. Molti altri saranno sicuramente tra i protagonisti che potranno inserirsi nelle zone alte della classifica e nelle varie classi e l’incertezza del risultato finale dominerà fino alle ultime battute.

Oltre ai consueti premi sarà assegnato il Memorial Nicola Sardelli, in ricordo del pilota pisano prematuramente scomparso per una malattia incurabile neppure cinquantenne, che premierà il vincitore del gruppo N. Sempre in ricordo del pilota tema manager è stato istituito a partire proprio dal Rally di Casciana Terme dalla Fondazione Arco per la ricerca contro il cancro un concorso fotografico avente come tema i rally. Le migliori saranno utilizzate per il calendario 2018 della Fondazione Arco.

Grande attesa quindi per la manifestazione che coinvolge migliaia di appassionati che provengono da tutta la Toscana, ma anche da fuori vista anche la tradizione oramai consolidata che ha abbinato sport e territorio con la valorizzazione dello stesso che viene ben sintetizzata dal  Vicesindaco  di Casciana Terme –Lari Mattia Citi che ha così sintetizzato l’evento:

Quest'anno  la manifestazione compie 35 anni, vorrei sottolineare il grande risultato raggiunto, frutto dell'impegno e del buon lavoro svolto fino ad oggiDoveroso quindi il ringraziamento alla Pegaso Corse , che per tanti anni ne ha curato l'organizzazione e alla Scuderia Balestrero, che ha saputo continuare una tradizione così importante per la nostra realtà; inoltre un ringraziamento particolare a tutti i cascianesi che a vario titolo hanno sempre sostenuto con impegno e passione la buon riuscita dell'evento fin dalla sua nascita.

Si rinnova a tutti l'invito a partecipare a questa iniziativa e ai numerosi eventi motoristici in programma nella stagione a Casciana Terme Lari, un ricco calendario che conferma la tradizione e l'innata attitudine del territorio al mondo dei motori e che culminerà con i festeggiamenti del  1-2 luglio proprio in occasione del 40° anniversario della Pegaso Corse "

Gli fa  eco Pierangelo Brogi, presidente del Comitato Organizzatore che ha aggiunto: ”Un evento, quello del Rally di Casciana Terme oramai un appuntamento per gli appassionati delle quattro ruote di ogni età, il numero degli iscritti è buono nonostante la vicina concomitanza di altre gare, segno che è nel cuore degli appassionati. Abbiamo predisposto al meglio l’allestimento della gara e soprattutto la sicurezza delle prove speciali, vogliamo proseguire la tradizione e valorizzare un territorio che sembra fatto apposta per evidenziare le doti di guida e dove l’elemento umano predomini sempre su quello tecnico. Ringraziamo vivamente il territorio che ci ospita e tutti coloro che sono presenti a vario titolo oltre che i conduttori, gli ufficiali di gara e tutti coloro che sono nel complicato meccanismo organizzativo che ci permettono di lavorare in sicurezza.”

Quindi grande attesa per la gara dell’entroterra pisano che coinvolge, oltretutto con entusiasmo le locali amministrazioni a partire  da Casciana Terme Lari, Terricciola, Capannoli, Chianni, Peccioli e Lajatico sempre a fianco dello sport motoristico considerandolo un ottimo veicolo di promozione del territorio e volano dell’economia locale.

 

Ufficio Stampa
35° Rally di Casciana Terme