Rudy MIcheli vince per la quarta volta il Rally Coppa Città di Lucca

QUARTA VITTORIA DI MICHELINI AL RALLY COPPA CITTA’ DI LUCCA, DOMINIO FIN DALLE PRIME BATTUTE DEL PORTACOLORI DELLA MOVISPORT CON LA ABARTH GRANDE PUNTO DELLA PROCAR. PIAZZA D’ONORE PER LUCCHESI CON LA PEUGEOT 207 SUPER2000. ECCEZIONALE LA TERZA PIAZZA DI VESCOVI CON LA “PICCOLA” CITROEN DS3. GRANDE SELEZIONE, COME SEMPRE, PER LA GARA ORGANIZZATA DALLA SCUDERIA BALESTRERO CHE VEDE TAGLIARE IL TRAGUARDO SOLO CENTOOTTO DEI CENTOSESSANTACINQUE EQUIPAGGI CHE HANNO PRESO LA PARTENZA DALLA COREOGRAFICA SCENOGRAFIA DELL’ANTICO CAFFE’ DELLE MURA DI LUCCA.

Michelini-Perna fanno poker vincendo per la terza volta consecutiva il classico appuntamento lucchese che richiama pubblico da tutta Italia che ieri sera ha presenziato alla coreografica partenza dal Caffè delle Mura urbane e sulle prove speciali in notturna. Michelini, che utilizzava, come lo scorso anno, la Abarth Grande Punto della Procar, è partito cauto sulla prima speciale che è stata appannaggio di Lucchesi-Ghilardi, ma fin dalla seconda prova il duo della Movisport ha vinto prova dopo prova concludendo così sul gradino più alto della gara.

Lucchesi ha così colto la piazza d’onore riuscendo ad aggiudicarsi anche due delle sette prove speciali effettuate con la Peugeot 207super 2000 della scuderia Etruria. Incredibile terzo posto assoluto per Vescovi-Guzzi, su Citroen DS3 R3T, sempre molto vicini al battistrada che hanno mantenuto il gradino d’onore del podio fin dalla seconda “piesse”. In questo modo Vescovi rafforza la sua leadership nel campionato dedicato alla vettura del mondo della casa fondata da André Citroën.Quarto Mauro Lenci rientrato dopo più di un anno di assenza, ha iniziato in sordina, ma è riuscito a migliorare le sue performance nel secondo giro, arrivando anche a vincere l’ultima speciale in programma azzeccando i pneumatici giusti dopo l’acquazzone che aveva interessato la prova speciale di Brancoli poco attimi prima del secondo passaggio.

Quinti Gasperetti-Ferrari, che in questa gara hanno cercato la rimonta nel campionato Citroën DS3, partiti in affanno per una penalità di anticipo di partenza e due testa coda uno per ogni prova sempre nel primo giro. Sesta piazza per Simonetti-Celli con la Clio R3 sempre in evidenza e con tempi interessanti che hanno preceduto Cecchettini-Ciucci invece su Clio Super1600 in affano su fondo asciutto e decisamente più a loro agio sotto l’acqua. Sfortuna per Gaddini-Innocenti su Clio R3 alla fine ottavi ma che hanno compromesso la corsa al Trofeo Renault per essersi fermati in prova dove erano presenti due vetture ferme che li hanno notevolmente attardati senza possibilità di recupero.

Chiudono i top ten un agressivo Della Nina-Castiglioni alla loro seconda gara con la Clio Super1600 che hanno sofferto sul bagnato ma che su fondo asciutto hanno sfruttao al meglio il potenziale della vettura francese; il duo del Team 54 ha alle spalle Tognozzi-Martinelli invece su Clio R3 presenti per effettuare modifiche d’assetto utili per la serie IRC che stanno seguendo con successo. Tra i vincitori di gruppo da citare Danesi-Templari che si sono aggiudicati il gruppo FA con la Renault Clio Williams, mentre Mei-Sebastiani su analoga vettura hanno fatto loro il gruppo FN. Oltre al seguitissimo Trofeo Citroën DS3 che ha visto dominare e rafforzare la leadership Vescovi seguito da Gasperetti e terzi ex aequo Bruschetta e Vittalini, bagarre nel Trofeo Italia Clio R3 con vittoria di Gaddini nei confronti di Volpi, qui Pierotti mantiene la leadeship nonostante essersi ritirato nelle prime battute per un a foratura che lo ha notevolmente attardato e seguito dallo stesso Volpi e da Gaddini.

Nel Trofeo Gordini Twingo R2 invece bagarre fino all’ultima prova tra Bedini e Marchi giunti nell’ordine in gara con distacchi minimi e che nel Trofeo sono ora in testa a pari punti seguiti da Campanaro terzo in gara e terzo in trofeo. Infine nel Trofeo Corri con Clio N3 Signorini recupera su Pucci (quest’ultimo in ritardo per una foratura) e quindi passa per appena un punto in testa al Trofeo. Da segnalare inoltre l’esordio in gara della giovanissima Jessica Fredianelli nelle vesti di navigatrice del padre Moreno che con la Peugeot 106 Rallye ha vinto con autorità la propria classe. Alla fine sono solo centootto gli equipaggi che hanno concluso una edizione che ha riscontrato il record di iscritti stagionale con ben centosessantacinque equipaggi che hanno preso la partenza.

Grande soddisfazione da parte della scuderia Balestrero organizzatrice della manifestazione che ha riscontrato un notevole afflusso di pubblico sia durante le verifiche che durante le fasi della partenza ma sopratutto lungo le prove speciali, un pubblico ordinato che ha seguito con passione e coscienza le istruzioni impartite dalle Forze dell’ordine e dagli Ufficiali di Gara lungo tutto il percorso. Appuntamento per la scuderia Balestrero il Rally Città di Camaiore penultimo appuntamento del Challenge VI zona in programma il 17-18 settembre prossimo che sarà decisivo per l’assegnazione del titolo di campione di zona e che sicuramente avrà un lotto numeroso di equipaggi presenti.

 

CLASSIFICA ASSOLUTA 46° RALLY COPPA CITTA’ DI LUCCA

  1. Michelini-Perna Abarth Grande Punto Super2000 in 1.05’55”5
  2. Lucchesi-Ghilardi Peugeot 207 Super2000 a 36”8
  3. Vescovi-Guzzi Citroën DS 3 a 1’21”3
  4. Lenci-Spinetti Peugeot 207 Super2000 a 1’25”3
  5. Gasperetti-Ferrari Citroën DS 3 a 1’40”1